SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

LdF2018copia

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 

EDUCAMI

Nutrizione in Farmacia

30/11/2018, 12:54

sindrome feto-alcolica, alimentazione, FAS



Sindrome-feto-alcolica,-sono-25-mila-i-bambini-che-ogni-anno-nascono-con-danni-da-alcol-


 Sono 25 mila i bambini che nascono ogni anno in Italia con la sindrome feto-alcolica..



Sono 25 mila i bambini che nascono ogni anno in Italia con la sindrome feto-alcolica (FAS), una delle più gravi patologie fetali indotta dal consumo di alcol in gravidanza. Il rischio, per le italiane che consumano alcolici in gravidanza, di dare alla luce un figlio con FAS è di un caso su 67. Considerando che circa il 10% delle donne in attesa assume alcol e che nel nostro Paese (dove si inizia a bere a 11 anni) si tocca la soglia del 50%, lo scenario tracciato dalla Confederazione italiana pediatri (CIPE) del Lazio, è a dir poco preoccupante: nella regione 47 nati su 1000 sono affetti dalla sindrome. 
«Il feto non metabolizza l’alcol, dunque l’esposizione prenatale a questa sostanza - avverte Maria Pia Graziani, pediatra di libera scelta e responsabile scientifica CIPE del Lazio - può provocare patologie congenite molto gravi, ma anche disfunzioni che si possono manifestare nell’arco di tutta la vita. Gli allarmanti dati epidemiologici che abbiamo a disposizione ci obbligano ad un’azione tempestiva e capillare di informazione delle famiglie, nonché di formazione rivolta a tutti i medici (pediatri, ginecologi, medici generici, neuropsichiatri, ecc.) che hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione e diagnosi precoce, oltre che per la cura». "
La FAS, spiega l’esperta, si può manifestare con disfunzioni di tipo morfologico, per esempio sul volto, in forme più o meno evidenti, ma anche con deficit di attenzione e di apprendimento, iperattività, problemi comportamentali fino a malattie mentali con gravi conseguenze a lungo termine. «Eppure ci troviamo al cospetto di una sindrome poco pubblicizzata: nel Lazio, nel corso del 2018, è stato dedicato alla sindrome feto-alcolica un solo convegno su 1834 eventi di pediatria accreditati. A questo si aggiunge la sostanziale sottovalutazione dei rischi del consumo di alcol in gravidanza nei cittadini».
Solo con la diffusione di una approfondita conoscenza della sindrome, insieme al coinvolgimento delle varie figure specialistiche implicate in questa patologia, si potrà modificare in maniera sostanziale morbilità e complicanze della sindrome, permettendo a migliaia di bambini di nascere ogni anno sani e senza danni da alcol.



1
educami-nutrizione-farmacia-salute-che-fare2

EDUCAMI IN CUCINA

Ricette dal primo al dolce e idee per colazione e spuntini

video-nutrizionisti copia

EDUCAMI CHANNEL

Video consigli di medici nutrizionisti

calcola-bmi

EDUCAMI CALCOLATORI

Per calcolare il rischio cardiovascolare e IMC

educami-consigli-blogger-makeup-salute-che-fare

MAKE-UP & STYLE

Video e articoli sul make-up, skincare e fitness

educami-fitness-esercizi-per-restare-in-salute

EDUCAMI FITNESS

Dedicata ad attività fisica e movimento per la tua salute

il-nutrizionista-risponde

CHIEDI AL NUTRIZIONISTA

Pagina dedicata alle

vostre domande

Per richieste di collaborazione invio articoli, suggerimenti e lamentele scrivi a: redazione@salutechefare.it

ARCHIVIO NEWS

Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!